itenfrdeptrues

dona ora

  • Home
  • Informazione
  • Emergenza Coronavirus
  • Coronavirus, rinvio prestazioni ambulatoriali e ospedaliere non urgenti: la circolare del Ministero della Salute

Coronavirus, rinvio prestazioni ambulatoriali e ospedaliere non urgenti: la circolare del Ministero della Salute

  • Martedì, 17 Marzo 2020
  • Condividi su:
Coronavirus, rinvio prestazioni ambulatoriali e ospedaliere non urgenti: la circolare del Ministero della Salute

“Linee di indirizzo per la rimodulazione dell’attività programmata differibile in corso di emergenza da COVID-19”, condivise ed approvate dal Comitato Tecnico Scientifico della Protezione Civile.

Linee di indirizzo per la rimodulazione dell’attività programmata differibile corso di emergenza da COVID-19

In considerazione delle disposizioni urgenti concernenti il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 emanate dal Governo con i DD.PP.CC.MM. del 08.03.2020 e del 09.03.2020 ed alla luce delle indicazioni generali in merito alla rimodulazione dell’attività programmata già contenute nelle Circolari del Ministero della Salute del 29.02.2020 e del 01.03.2020, al fine di rendere omogenee le eventuali
iniziative di riorganizzazione delle attività ospedaliere di ricovero diurno e ordinario e ambulatoriali che si rendessero necessarie allo scopo di soddisfare il potenziale incremento delle necessità di ricovero e di limitare i flussi di pazienti all’interno delle strutture di assistenza, si comunicano le seguenti indicazioni generali per la riprogrammazione delle attività da considerare clinicamente differibili in base a valutazione del rapporto rischio-beneficio:

ATTIVITÀ AMBULATORIALE per prestazioni garantite dal SSN

NON PROCRASTINABILE:
prestazioni specialistiche afferenti alle classi di priorità come definite dal PNGLA 2019-2021 di cui all’Intesa Stato-Regioni 21.02.2019:


 U (Urgente): da eseguire nel più breve tempo possibile e, comunque, entro 72 ore;
 B (Breve), da eseguire entro 10 giorni.

PROCRASTINABILE:

prestazioni specialistiche afferenti alle classi di priorità come definite dal PNGLA 2019-2021 di cui all’Intesa Stato-Regioni 21.02.2019:


 D (Differibile), da eseguire entro 30 giorni per le visite o 60 giorni per gli accertamenti diagnostici:
queste prestazioni dovranno essere valutate singolarmente in base al quesito diagnostico;
 P (Programmata) da eseguire entro 90/120 giorni.

Tali prestazioni dovranno essere riprogrammate non appena possibile.

ATTIVITÀ DI RICOVERO per prestazioni garantite dal SSN

NON PROCRASTINABILE:

 ricoveri in regime di urgenza;
 ricoveri elettivi oncologici;
 ricoveri elettivi non oncologici con classe di priorità A (come definita dal PNGLA 2019-2021 di cui all’Intesa Stato-Regioni 21.02.2019).

PROCRASTINABILE:

 ricoveri elettivi non oncologici con classe di priorità B e C (come definite dal PNGLA 2019-2021 di cui all’Intesa Stato-Regioni 21.02.2019). Questi casi verranno valutati singolarmente dal Direttore Sanitario e dai Direttori delle Unità Operative di afferenza della lista di attesa in base alle caratteristiche cliniche;

 ricoveri elettivi classe di priorità D (come definita dal PNGLA 2019-2021 di cui all’Intesa StatoRegioni 21.02.2019).

Tali prestazioni dovranno essere riprogrammate non appena possibile.

Condividi sui Social Network

APMARR

Sede Operativa:
Via Miglietta, n. 5
73100 Lecce (LE)
c/o ASL LECCE (Ex Opis)
Tel/Fax 0832 520165
Email: info@apmarr.it
PEC: apmarr@legalmail.it
C.F.: 93059010756 
P.I.: 04433470756

Privacy policy

Con il supporto non condizionante di


dona ora