itenfrdeptrues

dona ora

APMAR nel board scientifico di EUPATI

  • Mercoledì, 15 Ottobre 2014
  • Condividi su:
APMAR nel board scientifico di EUPATI

Si è chiuso ieri il primo meeting del Board scientifico dell'EUPATI National Platform, organizzato dal Comitato Esecutivo di EUPATI Italia in collaborazione con AIFA.

 

Primo meeting del Board scientifico dell'EUPATI National Platform

Roma, 15 ottobre 2014

Si  è chiuso ieri il primo meeting del Board scientifico dell'EUPATI National Platform, organizzato dal Comitato Esecutivo di EUPATI Italia in collaborazione con AIFA.

È composto da rappresentanti dei pazienti, delle industrie, delle istituzioni e del mondo accademico il Board scientifico del National Platform EUPATI (European Patients' Academy on Therapeutic Innovation), riunitosi ieri per il suo primo incontro presso l'Agenzia Italiana del Farmaco alla presenza del Direttore Generale AIFA Luca Pani, dal Mentor EUPATI per l'Italia Silvano Berioli e dal Chairman del Comitato Esecutivo Filippo Buccella.

L'Accademia Europea dei Pazienti sull'Innovazione Terapeutica (EUPATI) nasce da un'iniziativa dell'IMI (Innovative Medicines Initiative) che ha l'intento di offrire ai pazienti e ai loro familiari opportunità di formazione certificata in grado di fornire informazioni scientificamente valide, oggettive, esaustive in materia di ricerca e sviluppo di farmaci e terapie innovative. Avviato nel 2012, grazie ad un finanziamento congiunto e paritario da parte della Comunità Europea e di EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations), coinvolge un consorzio di 30 organizzazioni ed è esteso, per il momento, a 12 Paesi della Comunità Europea.

AIFA, ormai da tempo, riconosce l'importante ruolo dei pazienti e dei loro familiari in ambito regolatorio ed è impegnata per promuoverne il coinvolgimento qualificato nelle diverse fasi del processo di sviluppo del farmaco. È proprio in quest'ottica che lo scorso luglio è stato firmato il protocollo d'intesa AIFA-EUPATI, volto a favorire l'Empowerment e l'educazione del paziente per facilitarne la partecipazione nei percorsi di sperimentazione, sviluppo e monitoraggio dei farmaci. L'obiettivo è quello di realizzare un sistema educativo in progress in grado di fornire ai pazienti e ai loro familiari la possibilità di acquisire nozioni utili relative al processo regolatorio del farmaco, dalla fase della sperimentazione clinica a quella della vigilanza dopo l'immissione in commercio.

"L'Empowerment del paziente ha affermato il DG AIFA Luca Pani – è uno strumento importante per consentire al paziente di esercitare i propri diritti, di essere parte integrante del sistema e di essere informato su tutti gli aspetti che possono contribuire a migliorare le scelte in campo sanitario".

Compito del Board scientifico dell' EUPATI National Platform, che riunisce il Comitato Esecutivo, AIFA, Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità, Farmindustria, Ispor, CTC UCSC, Irccs Mario Negri, Fofi, Favo, Aimac, Federanziani e Apmar, è quello di raccogliere e vagliare le proposte del Eupati National Platform, individuando percorsi idonei di adattamento alla realtà italiana.

Nella riunione di ieri, Filippo Buccella, Chairman del Comitato Esecutivo ha illustrato e condiviso con il Board Scientifico il programma delle attività previste in Italia per il lancio della EUPATI National Platform e il workshop di preparazione al corso formativo, previsto per l'autunno del 2015. Ha anche informato i presenti della partnership al progetto di ISPOR Italy Rome Chapter, la collaborazione prevede tra l'altro di rilevare, valutare e quantificare l'eventuale impatto sulla popolazione del progetto EUPATI.

L'EUPATI National Platform includerà tutti coloro, pazienti, rappresentanti di associazioni di pazienti, care givers, medici e/o infermieri, aziende farmaceutiche e giornalisti che vorranno prendere parte attiva per la diffusione del progetto EUPATI, o molto più semplicemente vorranno usufruire delle opportunità formative offerte dal progetto.

"Siamo felici – ha detto il Dott. Filippo Buccella – della partecipazione e della disponibilità che tutti i presenti oggi hanno dimostrato nei confronti del programma, continueremo a lavorare insieme per rendere questo progetto una reale opportunità di crescita dell'empowerment dei pazienti nell'ambito della Ricerca e Sviluppo dei Farmaci".
Fonte: http://www.parentproject.it/?attachment_id=4238
Altre info su:
 
 
 
Antonella Celano (Presidente APMAR) e Maddalena Pelagalli (Vice Presidente APMAR)
con Silvia Starita di Parent Project e Dominique Van Doorne, membro Comitato Esecutivo NLT - Rappresentante AME

Condividi sui Social Network

APMARR

Sede Operativa:
Via Miglietta, n. 5
73100 Lecce (LE)
c/o ASL LECCE (Ex Opis)
Tel/Fax 0832 520165
Email: info@apmarr.it
PEC: apmarr@legalmail.it
C.F.: 93059010756 
P.I.: 04433470756

Privacy policy

Con il supporto non condizionante di


dona ora